top of page

/ perchè

In questi giorni qualche anonimo ammiratore ci ha lasciato più di un messaggio nel quale si chiede come mai e fino a quando andremo avanti così, immagino intendendo ad andare in campo di fronte a gente più giovane e brava di noi rimediando regolarmente solenni ripassate.

 

Questa considerazione un pò inattesa mi ha fatto venire la voglia di spiegare ai nostri amici l'ovvio, o quanto meno ciò che è ovvio per me e per i miei compagni di avventura.

Noi andiamo a prendere delle legnate perché ci piace misurare cosa siamo in grado di fare, se possiamo migliorarci in qualche modo, e per divertirci.

 

In una parola, lo facciamo per Sport.

 

E' per questo che diventiamo verdi quando siamo lenti e lasciamo cadere la palla per terra o prendiamo un muro perché non é proprio che usciamo con la testa fuori dalla rete, ed allo stesso tempo dopo la partita discutiamo davanti ad una pizza come potremmo migliorare un poco in questo o quel particolare e che magari la prossima volta, se ce la mettiamo proprio tutta potremmo anche ...

 

E' per questo che c'é gente che arriva ad allenarsi alle dieci di sera perché prima deve lavorare o stare dietro alla famiglia, ma viene sempre.

 

E' per questo che altri si barcamenano tra figli, mariti e lavoro e non sempre riescono ad essere con noi, ma la volta dopo ci sono comunque, contenti come bambinetti, maturi come le persone mature che sono.

 

C'é chi è un pelo sovrappeso e, ultracinquantenne non è più il campione di una volta, chi campione non lo è stato mai neanche un pò e che tantomeno non lo è oggi, chi non ha mai giocato e che oggi scende in campo un pelo preoccupato perché gli altri sono alti, grossi e brutti, e chi è talmente nonno che quando si allena non usa gli occhiali e chiama dentro palle fuori di due metri.

 

Ma tutti sono sempre lì.

 

Questa è, signori, passione vera. Questo è sport.

 

Viva lo Sport !

bottom of page