top of page
Filippo "Nonno Seduto" Conni

Filippo "Nonno Seduto" Conni

Deve il suo soprannome alle sue indiscusse capacità di leadership, oltre che alle sue caratteristiche fisiche ed alla sua posizione in campo durante le partite.

 

Famoso per la sua calma glaciale e per alcuni schemi probabilmente ideati durante il periodo in cui ha allenato la squadra nazionale di Marte.

 

Sostenitore della teoria secondo la quale "chi non sa fare le cose, le insegna", Nonno Seduto guida la squadra con saggezza e durezza ineguagliabili.

 

I suoi uomini lo seguirebbero fino alla porta dell'Inferno... Non oltre, però ..

 

Recentemente sotto i riflettori per alcuni arbitraggi spettacolari nelle arene internazionali

Puccio "Arma Letale" Centorbi

Puccio "Arma Letale" Centorbi

 

Veterano e decano del gruppo : Arma Letale  non partecipa al torneo di quest'anno a causa dei suoi pesanti impegni presso le Nazioni Unite .

 

Tra un impegno istituzionale e l'altro partecipa alle sessioni di allenamento ed impegna duramente la prima squadra. 

 

Arma Letale, vecchio piccolo, br... e dallo stile inguardabile riesce, non si capisce bene come, ad essere sempre nella squadra che vince. 

Alessandra "Charming Alexa" Spadafora

Alessandra "Charming Alexa" Spadafora





Epigone dei Nipotini Volanti, la nuova generazione di atleti che costituiranno tra vent'anni l'ossatura dei Nonni Volanti.

 

... Se riuscirà a convincersi che per alzare la palla può essere utile girarsi verso il punto dove vuole spedirla ...

 

Immolatasi per la causa subito dopo la spedizione scozzese, Alexa è ancora oggi in bacino di carenaggio.  Auguri di pronta guarigione dal popolo tutto

Massimo "Mad Max" Gargano

Massimo "Mad Max" Gargano

Conosciuto anche come StratoBiker per le sue grandi prestazioni ad Assen, Mad Max ha recentemente conquistato sul campo il diritto di essere incluso nel gotha della pallavolo.

 

Cognome "importante" per un pallavolista genovese, ma anche grande presenza in campo.

 

Una roccia tra le rocce.

Andrea "Mani di Fata"

Andrea "Mani di Fata"


Giovane maestro di beach volley presta il suo insidioso braccio sinistro anche al mondo del parquet.

 

Famoso per il suo gesto atletico elegante e la tecnica impeccabile, in particolare nei fondamentali di difesa.

 

Nei Paesi latini è anche conosciuto con il soprannome Magister elegantiarum

Piero "Midnight Rambler" Giovannini

Piero "Midnight Rambler" Giovannini

Piero è l'elemento misterioso che ogni squadra degna di tal nome deve avere.

 

Si presenta in palestra nel pieno della notte, ha uno strano grido di battaglia che pronuncia quando al servizio e, soprattutto è un creatore di traiettorie assolutamente impossibili.

 

Bestia nera dei centrali di mezzo mondo, nessuno sa nemmeno il suo cognome.

 

Ma tutti sanno che c'è.  Sempre.

Tania "Occhi di Tigre" Simionato

Tania "Occhi di Tigre" Simionato

Arrivata nel team dopo la fondazione,  ODT è immediatamente  diventata un elemento essenziale del gruppo.

 

(Relativamente) giovanissima, Tania si distingue per la ferocia in campo e per gli amorevoli autocomplimenti che si regala quando sbaglia qualcosa.

 

Universalmente famosa, oltre che per l'attacco esplosivo e la difesa feroce, per la sua massima da cui è nato l'inno dei pallavolisti L'Internazionale Pallavolista : 

 

"Mi manca l'odore del campo di volley"

Ibleto "Batman" Fieschi

Ibleto "Batman" Fieschi



Compagno di antiche battaglie studentesche del Perfi , Ibleto è conosciuto sul campo come Batman a causa del suo rapporto profondamente carnale con la rete.

 

Davvero un interessante cocktail di finezza dialettica e di primordiale rozzezza a rete.

Carlo "Fifth Column" Fiorentini

Carlo "Fifth Column" Fiorentini

Ispiratore e sostenitore dell'avventura Scozzese, nonchè Quinta Colonna in terra straniera, il fratello del Perfii (che veste con modestia la maglia della nazionale scozzese di Volley dopo aver militato tra le riserve del Casella) è stato un elemento fondamentale per il successo della missione.

Pierfrancesco "Killer Whale" Gambardella

Pierfrancesco "Killer Whale" Gambardella

Ritorna a calcare i campi del volley dopo un'assenza di 28 anni, in cui ha mantenuto l'eccellente forma fisica evidente dall'immagine qui a lato, praticando ai massimi livelli squash, bridge, nuoto, maratona, tennis tavolo, curling.

 

Dotato di devastante potenza e velocità, da cui l'evocativo nickname "killer whale", ha il suo tallone d'achille nel cosiddetto "terzo tempo" post-partita, dove, una volta posizionate le gambe sotto il tavolo, esprime tutto il suo terrificante potenziale.

 Loris "Boom Boom" & Fiancée Ilaria

Loris "Boom Boom" & Fiancée Ilaria

Giovani promettenti

Luc "The Flemish Commander" Vermeersch

Luc "The Flemish Commander" Vermeersch

Duro avversario nel torneo scozzese, grande amico in terra genovese.

 

Ciao Luc !

bottom of page